"Quando ho usato bene la tecnica, il paziente al risveglio mi ha abbracciato piangendo di gioia"

Scopri anche tu come puoi usare l'ipnosi regressiva per aiutare le persone a liberarsi dal dolore legato al passato.

Sono Umberto De Marco e oggi voglio parlarti di come puoi usare l'ipnosi regressiva per aiutare le persone a liberarsi delle sofferenze legate al passato.

Se anche tu sei un ipnotista, sai benissimo che la maggior parte delle persone che si rivolgono all'ipnosi lo fanno perché continuano a soffrire per ciò che è accaduto nel proprio passato .

E 'accaduto un evento tantissimi anni prima e, malgrado sia concluso, continua ancora a  condizionare la persona nel suo modo di pensare, nel suo modo di sentire le emozioni, nelle sue scelte e nelle sue azioni.

Molte persone trascorrono tutta la vita con questo dolore, senza mai riuscirsene a liberare.

Ma per fortuna grazie alla regressione ipnotica puoi aiutare le persone a smettere di soffrire.

Puoi alleviare la loro sofferenza e aiutarli a vivere una vita senza più essere condizionati dal passato.

Questo succede perché finalmente possono esprimere sé stesse... i blocchi ormai sono caduti e non c'è più niente a trattenere.

Ma c'è un grosso problema: la regressione ipnotica è una tecnica molto delicata.

Se sei un ipnotista e hai già sperimentato questo tipo di procedura, ti sarai reso conto anche tu che non sempre il soggetto in trance riesce davvero a regredire nel tempo .

Così come può succedere che, malgrado il lavoro ipnotico, la persona continui a vivere in quel dolore , senza aver avuto nessun beneficio. Se accade questo è perché

 affinché una regressione ipnotica funzioni al meglio deve raggiungere tre obiettivi.

Infatti non basta che la persona viva il ricordo passato affinché smetta di soffrire, ma deve riuscire anche ad elaborarlo, a gestirlo e distaccarsene .

E per raggiungere questi obiettivi è necessario aiutare la persona in trance a fare quattro cose :

 1. Accettare l'accaduto

Gran parte del dolore legato al passato è dato dal fatto che le persone pensano cose di questo genere: "Se solo non fosse accaduto forse oggi io... "

Oppure: “Non meritavo una cosa del genere ”.

O ancora: "Poteva andare in mille modi diversi, e invece... "

Accettare l'evento vuol dire rendersi conto che ormai è nel passato, e non è possibile pensare, dire o fare assolutamente nulla per cambiare le cose.

Se durante la regressione non riesci ad aiutare il soggetto in trance a fare questo, allora continuerà a vivere in quel dolore passato.

2. Rendersi conto che è sopravvissuto

Il dolore generato dal passato deriva dal fatto che esiste nella persona un meccanismo che ripetutamente porta alla mente lo stesso ricordo doloroso, o pensieri ad esso collegati.

Quando ciò accade è come se nella persona fosse intrappolato un sé stesso più giovane (dell'età che aveva al momento dell'evento) che quotidianamente continua a vivere quella sofferenza.

Per lui il tempo è come se si fosse fermato lì.

Per questo, durante la regressione, è necessario far comprendere a quella parte più giovane che è sopravvissuta, che esiste una versione di sé adulta, che è sopravvissuta a quell'evento.

Il sé più giovane quelle cose non le sa e se non le comprende non riuscirà mai a liberarsi di quel dolore. Per questo è necessario aiutarlo nell'ottenere una nuova consapevolezza.

Se non viene svolto questo lavoro durante la regressione, c'è il serio rischio che la persona possa rivivere quell'evento doloroso nello stato di trance, senza neppure ottenerne un minimo beneficio. Anzi ...

3.  Cambiare la propria storia

Più che ricordare gli eventi, noi ricordiamo l'interpretazione di quei momenti.

Le persone vivono un evento e  a quello attribuiscono un significato.

Inseriscono quell'evento nella storia che quotidianamente si raccontano.

Proprio per questo, quando si lavora con l'ipnosi regressiva, è necessario andare anche a operare in modo tale che il soggetto in trance possa dare un nuovo significato a quell'esperienza, così da cambiare la storia racconta a sé stesso.

Quando riesci a lavorare a questo livello, ti sorprendi nel notare come semplicemente agendo su un pezzo del passato è possibile migliorare a catena tutta l'interpretazione del proprio passato; rendendolo molto più positivo.

 4.  Perdono

Infine è necessario che durante la regressione la persona in trance perdoni tutti quelli coinvolti nell'evento. 

Se questo non accade, c'è un grosso rischio che la persona possa trasformare la sua sofferenza in risentimento e rabbia, che sono comunque forme di dolore, seppur diverse.

Aiutare la persona a perdonare quindi è fondamentale, affinché l'intero processo di regressione ipnotica aiuti il ​​soggetto sino in fondo, senza effetti collaterali.

 

Da questo puoi renderti conto che la regressione non è affatto una tecnica semplice, anzi può essere anche molto pericolosa. Infatti ci sono almeno due grandi pericoli nell'uso della regressione ipnotica.

Il primo pericolo è quello di creare un trauma

Quando una persona regredisce al passato, torna esattamente a quel momento della sua vita, senza la consapevolezza di ciò che è avvenuto dopo.

Vive di nuovo quel momento doloroso esattamente come si stesse verificando per la prima volta.

Questo dolore può essere atroce e se non sei in grado di contenerlo o di gestirlo rischia di bloccare la persona in quel momento.

Certo puoi portare la persona fuori dalla trance ... ma ciò non toglie che l'avrai fatta soffrire inutilmente.

E se pratichi da un po' l'ipnosi, sai molto bene che quando una persona vive un'esperienza dolorosa ha maggiori difficoltà ad entrare in trance dopo, e crea delle resistenze a volte impossibili da aggirare.

Il secondo pericolo è quello di creare dei falsi ricordi

Sai chi sono Nadean Cool e Carol Felstead ?

Se cerchi i loro nomi su Google, troverai le loro storie: sono due donne che, durante le proprie terapie, si sono sottoposte ad ipnosi regressiva, riportando alla mente violenti di abusi .

Tali rivelazioni hanno distrutto psicologicamente le due donne, soprattutto perchè le violenze erano tra le mura domestiche e avvenivano da parte dei loro genitori.

Eppure, molti anni e molte ricerche dopo, si è scoperto che questi ricordi erano completamente falsi .

Malgrado questo, quelle famiglie sono state distrutte.

Durante il processo, il padre di una delle ragazze arrivò a dire: " Io non ricordo di aver fatto quelle cose... ma a questo punto non me la sento più di escludere che di averle fatte e poi averle dimenticate ".

Anche di fronte alle prove più evidenti che lo scagionavano, la figlia continuò a credere a ciò che aveva visto in ipnosi.

Il fatto è che quando usi la regressione c'è sempre il rischio di creare falsi ricordi .

Ma non è questa la cosa peggiore. Ciò che c'è di peggio è che quasi sempre questi ricordi sono terribili.

 

Quindi come è possibile lavorare con l'ipnosi regressiva aiutando realmente la persona a liberarsi di quel dolore, senza traumatizzarlo e senza creare falsi ricordi?

La risposta è nel corso online

I segreti della regressione ipnotica

Quando ho usato la tecnica bene per la prima volta, il paziente al risveglio mi ha abbracciato piangendo di gioia. E 'stato sorprendente vederla al risveglio, era completamente diversa. Se non avessi seguito il tuo corso, avrei continuato a fare sempre gli stessi errori, E 'estremamente chiaro e specifico.

dott. Maurizio Iengo
Fisioterapista 

 

Iscriviti al corso adesso

Nel corso online I segreti della regressione ipnotica ti guiderò, passo dopo passo, a gestire i meccanismi dell'ipnosi regressiva. 

 

Si tratta di un corso completamente pratico, nel quale imparerai:

  • Come funziona davvero la memoria e come "ri-crea" i ricordi 
    La differenza traregressione e rivivificazione
  • Quali sono le principali modalità per indurre la regressione ipnotica
  • La procedura per evitare di creare falsi ricordi 
  • Come gestire la persona in trance se il dolore legato ai ricordi è troppo forte e gli impedisce di svolgere il lavoro ipnotico 
  • Una tecnica in 12 fasi che ti permetterà di lavorare in modo risolutivo anche in una singola sessione 
  • Che cosa è l'ipnosi progressiva e come va usata nella regressione
  • e tanto altro ancora ...

Alla fine del corso saprai:

 

  • Gestire una sessione di ipnosi regressiva in assoluta sicurezza
  • Usare cinque tecniche diverse di regressione (ognuna adatta per situazioni differenti)
  • Indurre la regressione semplicemente contando tre ... due ... uno
  • Aiutare la persona nello stato di trance e raccontarsi una nuova storia sull'accaduto
  • Guidare la persona in trance fuori dal suo dolore
  • Utilizzare l'ipnosi progressiva per migliorare il lavoro fatto con la regressione

In breve: aiuterai le persone a liberarsi dei condizionamenti legati al passato, lasciandosi alle spalle le sofferenze per poter vivere liberi e senza angosce. 

Al di là della profonda preparazione, ciò che mi colpisce di Umberto è la sua generosità divulgativa. In un mondo dove il sapere viene centellinato, lui sceglie di, probabilmente per carattere, con quel calore umano che è tipico della sua terra. Un ottimo punto di riferimento, per amare e approfondire una materia che non smette mai di stupirmi.
 
Marco Vignoletti
Consigliere, giornalista 

Trovo incredibile quanto Umberto sia in grado di rendere semplici e lineari argomenti che non lo sono affatto. Il suo corso sulla regressione è un gioiello di precisione e rigore per chiunque pratichi ipnosi. Le procedure sono spiegate in modo chiaro e preciso, “a prova di bambino”; mentre i principi vengono proprio raccontati come se fossi al bar con un amico a chiacchierare mentre fate l'aperitivo. E non sono stato l'unico ad apprezzarlo, anche se non l'hanno seguito personalmente, l'hanno apprezzato anche i miei pazienti.

dott. Andrea Iengo
Psicologo, psicoterapeuta

Iscriviti al corso adesso

Quindi, iscrivendoti al corso troverai 9 lezioni per un totale di più di tre ore di video  .  

 

  1. Introduzione al corso : in cui ti guido nei rudimenti della regressione, partendo dalle principali norme di sicurezza.

  2. La verità sulla memoria e il dolore collegato ai ricordi : qui entreremo nel modo in cui il cervello più che ricordare ricostruisce il passato. Questo elemento è fondamentale per lavorare con la regressione. Per poter operare sui ricordi è necessario comprendere come funziona la memoria. 

  3. Modalità di regressione e agenti del cambiamento: qui delineeremo il modo in cui è possibile far riaccedere il soggetto in trance al passato, e vedremo quali sono le principali operazioni da svolgere durante il lavoro di regressione.

  4. Come gestire un abreazione: come abbiamo visto, nella regressione c'è il rischio che la persona possa vivere un trauma, in questa lezione ti fornirò la procedura per fare in modo da contenere quella scarica di dolore e utilizzarla per aiutare la persona in trance ad uscire fuori dalla sofferenza passata.

  5. Le principali metafore per la regressione: in cui ti mostrerò quali sono le strategie migliori per portare la persona in trance nel proprio passato.

  6. La regressione in 12 fasi: si tratta della tecnica più completa di ipnosi regressiva. Solo questo video ha la durata di quasi un'ora e sarà fondamentale perché ti permetterà di poter lavorare in modo concreto sui ricordi.

  7. Come usare la progressione ipnotica nel lavoro di regressione: così come è possibile in ipnosi muoversi nel tempo passato, è possibile anche muoversi nel futuro. Così ti mostrerò in che modo puoi usare la progressione ipnotica per rendere più profondo e concreto il lavoro sulla regressione (senza questo passaggio la persona potrebbe sentirsi disorientata... e nel corso scoprirai il motivo)

  8. Le principali teorie sulla regressione : questo è un corso pratico, così ho deciso di inserire solo alla fine la parte teorica, offrendoti una serie di spunti che se vorrai potrai approfondire.

  9. Ricapitolazione: questa è l'ultima lezione, in cui uniamo i puntini tracciati nelle precedenti per mettere tutto insieme in un processo solido e coerente. Infine ti fornisco dei consigli importantissimi su come esercitarti ed allenare la tua maestria nell'ipnosi regressiva.

 

E in più riceverai la dispensa , dove potrai trovare:

  •  5 pattern : ovvero le schematizzazioni delle tecniche, per avere una scaletta della fasi da seguire
  • 4 script (gli script sono la trascrizione parola per parola di ciò che viene detto dall'ipnotista durante la sessione)

  • 10 strategie integrative : sono elementi aggiuntivi che puoi integrare all'interno del lavoro di regressione a seconda della necessità e degli obiettivi che vuoi raggiungere.

 

Infine riceverai anche il pdf con la trascrizione parola per parola di ogni singola lezione . 

 

Il tutto per fare in modo che tu possa diventare un vero maestro della regressione e aiutare le persone che si rivolgono a te.

Iscriviti al corso adesso

Ma non è finita qui!

Infatti avrai anche due lezioni bonus :

  • La regressione simbolica: in cui imparerai a svolgere una sessione di ipnosi regressiva anche senza conoscere il passato della persona.  Questo ti sarà molto utile quando dovrai lavorare con chi non vuole condividere con te i detagli della propria privacy.

  • Come eseguire una regressione ipnotica alla vite passate: in cui ti mostro una procedura per lavorare ancora sulla regressione, ma non al proprio tempo, ma al tempo di una precedente vita. Si tratta di una tecnica che se usata bene aiuta la persona ad elaborare più elementi del proprio passato simultaneamente. .  

Al di là della chiarezza espositiva degli argomenti,  l’autore sviluppa un vero e proprio metodo, un processo sequenziale diviso in fasi che guidano l’ipnotista passo passo nel proprio lavoro. Sono molteplici le tematiche che hanno catturato la mia attenzione, da una disamina attenta e precisa sul funzionamento della memoria ad una analisi scientifica di una delle forme più controverse di ipnosi, ovvero quella regressiva. Ho seguito molti corsi sull’ipnosi e credo di poter dire che, al momento, in Italia, non né esista uno così completo e sistematico. Sento di consigliarlo a psicologi, psicoterapeuti, coach, counselor e a chiunque pratichi questa disciplina che il dottor De Marco sta contribuendo, col proprio lavoro, a rendere sempre meno misteriosa e sempre più scientifica.
 
Giovanni Romito
Psicoterapeuta, coach
Iscriviti al corso adesso

Ora è tutto nelle tue mani!

 

Puoi ignorare tutto ciò che hai letto e tornare ad avere a che fare con le stesse resistenze , gli stessi problemi e gli stessi risultati che non ti soddisfano. 


Oppure puoi iniziare a diventare un vero maestro della regressione ipnotica e aiutare le persone che si rivolgono a te a sbarazzarsi del dolore per tornare alla gioia. 


La scelta è solo tua!
Intanto io ti aspetto dall'atra parte.